Ciao, sono Luca

Elettronico prestato all'informatica. Sviluppo soluzioni smart HVACR.

Pensieri sinceri di un 30enne sul mondo del lavoro

Non ti aspettare di leggere le solite parolacce (a ragione) contro la classe politica, ho appreso a mie spese che i nostri politici sono proprio quelli che ci meritiamo e che l'origine dei problemi é un'altra e che siamo tutti uguali. A 22 anni ho cominciato la mia esperienza lavorativa in una grande azienda con oltre 150 dipendenti; ero terrorizzato all'idea di confrontarmi con gente molto più grande di me, esperta, "sgamata" e, stando ad una mia idea, generata per chissà quale ragione, pronta ad approfittarsi di me per i loro vantaggi. Niente di più sbagliato. Sono stati 4 anni fantastici, vissuti tra alti e bassi a fianco di persone eccezionali. Facevo il lavoro che mi piaceva e non metto in dubbio che questo abbia aiutato la valutazione finale; anche se prendevo comunque 1.000 € scarsi, straordinari non pagati, per me la ricompensa era un'altra: esperienza, saggezza ed amicizia. Il grazie di un collega a cui risolvevo un problema era la mia energia; calma: il mio lavoro era proprio quello di risolvere i problemi agli altri, non me la sto tirando.


Come ripristinare l'EDID in uno schermo LCD brickato (Alienware and Clevo)

Questa è stata tosta. Un bel giorno accendo il mio Alienware 18 e comincia a beepare: un beep, due beep, tre beep...dannazione, 8 beep. Secondo il manuale utente, 8 beep indicano problemi sulla scheda madre, VGA oppure monitor; un pò troppo vago, in ogni caso è un segnale non buono. Prima cosa ho tolto la scheda video, provata in un altro Alienware e verificato il funzionamento: tutto ok. Che sia la scheda madre? Speravo proprio di no. Ho quindi collegato l'Alienware ad uno schermo esterno tramite un cavo HDMI; sopresa, niente beep, il PC si è acceso e tutto funziona. Questo esclude la scheda madre, il problema è sicuramente il monitor. Capita mi sono detto, non fa nulla se il giorno prima funzionava: le cose si rompono senza preavviso e...di solito prima funzionano. Rassegnato all'idea di cambiare monitor ho voluto comunque raccontare quanto successo sul forum di hwupgrade.it ed è stato lì che un utente mi ha insinuato il dubbio.


Creare USB avviabile per installare MAC OS X El Capitan

Mi capita raramente di dover sistemare dei MAC, ma quando lo faccio, ci metto due giorni. Dopodiché scrivo due righe sul blog per non dimenticare come ho fatto a risolvere il problema. É questo il motivo dell' articolo che andrai a leggere. Se ti stai chiedendo se anche stavolta ci ho messo due giorni: sì, anche stavolta ci ho messo due giorni. MacBook Pro 2010 con harddisk danneggiato. Prima cosa, recupero qualche dato dal disco fisso tramite linux, qualche ora di copia e la parte più importante (per il cliente) é fatta. Non disprezzo un pizzico di accanimento terapeutico per tentare di farlo ripartire: non era proprio nelle mie corde il pensiero di dover rifare da zero un MAC per il weekend. Utility disco, per gli amici che la usano davvero inutility disco, mi suggerisce di verificare il disco fisso; dopo un'operazione durata 25 secondi circa, mi fa sapere che il disco é da riparare. Ripariamo, che ci vuole? Di nuovo, 25 secondi (e mezzo questa volta) dopo, il processo si ferma e compare un fin troppo chiaro messaggio che suona tipo: "Ehi amico, sei nella merda, salva quanti più file puoi e formattami". Il DVD di ripristino non esiste più; é un MacBook di terza mano, per sua fortuna ha il case in alluminio, ne deve aver viste tante. E ora come ripristino il sistema senza quel DVD?


Synology RT1900AC: Benchmark dopo aggiornamento 1.0-5781 Update 1

Approfondisco in questo articolo (altrimenti la recensione diventava kilometrica) i risultati da me ottenuti nei benchmark del Synology RT1900AC e li confronto con quelli ottenuti dopo l'aggiornamento del firmware alla versione 1.0-5781 Update 1. Come anticipato nella recensione, questo aggiornamento ha migliorato, non tanto la prestazione assoluta ma bensì la stabilità generale del sistema. Nei testi effettuati, il Synorouter ha mostrato cali incredibili nella velocità di trasferimento dati in modalità wireless, toccando per qualche istante lo 0. Questo ha inciso in maniera negativa sulla prestazione media, soprattutto nella prova wireless 5 GHz che visto prevalere l'altro router AC1900 a mia disposizione, l'ASUS RT-AC86U. Dopo l'aggiornamento la situazione è radicalmente cambiata e, stando al changelog dell'aggiornamento, Synology ha posto rimedio ai problemi che avevo sollevato nella recensione. Ecco come va adesso il Synorouter.


Git(a) all'interno del codice di una web application

Sei uno sviluppatore web? Utilizzi Git? Se la risposta é sí, ti consiglio di perdere 5 minuti a leggere questa breve, quanto inquietante, storia di orrore informatico, che vede come protagonista (nei panni dell'assassino) l'insospettabile Git. Tutto nasce da un dettaglio banale, che per molti può essere scontato, ma che invece molti altri non notano o ignorano per inesperienza: durante il processo di inizializzazione di un repository, il comando git init crea una cartella nascosta nominata .git, che contiene informazioni e log relativi al repository software appena inizializzato. Questa cartella all' interno del codice sorgente di un'applicazione é innocua e possiamo anche trascurarla. Se invece questa cartella si trova in una cartella pubblicata sul web server di una web application? Il bravo sistemista protegge cartelle del genere tramite l'inserimento di apposite regole nel file .htaccess (concedimi di ignorare tutti gli altri web server). Non tutti sono bravi sistemisti. Nel secondo caso si lascia esposta una cartella che contiene riferimenti al nostro repository, collaboratori , elenco delle modifiche e molto altro. Fosse questo il problema.


Synology RT1900AC router: Recensione e benchmark

Il già agguerrito mercato dei router casalinghi incontra oggi un nuovo attore: Synology Inc.. L'azienda Taiwanese mi ha positivamente colpito per i suoi NAS, settore in cui è uno dei marchi più apprezzati. Non è facile per un'azienda lanciare un nuovo prodotto, soprattutto se lo fa in un settore diverso da quello in cui di solito opera; da questo punto di vista Synology non mi ha sorpreso più di tanto: per chi già usa un loro prodotto era facile intuire questa novità. L'affidabilità e le prestazioni dei suoi dispositivi vanno in secondo piano di fronte alla galassia di servizi e applicazioni disponibili tramite il software (oserei dire sistema operativo), presente su tutti i NAS: il famoso DSM (Disk Station Manager). Da questo punto di forza Synology riparte, si rinnova e si inserisce nel mercato router con almeno un'arma in più rispetto alla concorrenza. Nel suo router infatti è presente un software che possiede lo stesso stile grafico del DSM, ormai un marchio di fabbrica per Synology, con le stesse possibilità di espansione (tramite l'installazione di app aggiuntive) e che mantiene inalterata l'ottima user experience provata sui NAS. Il suo nome è SRM (Synology Router Manager).


Nvidia GTX 980 per notebook (sì, senza la M)

Qualche giorno fa è stata presentata ufficialmente da Nvidia la versione mobile della GTX 980, notizia ripresa dai più famosi siti del settore. La "vera" notizia è che Nvidia sia riuscita a collocare il chippone della GTX 980 desktop in un PC portatile; non stiamo parlando di due GPU dalle caratteristiche simili, stiamo parlando della stessa GPU utilizzata nelle schede desktop! Dopo aver letto le caratteristiche, io ero alla ricerca di un'altra notizia: "posso ficcare questa scheda nel mio Alienware??" La risposta l'ho trovata altrove, in quanto siti come tomshw.it o hwupgrade.it hanno trattato la notizia in maniera piuttosto istituzionale, quasi superficiale, indicando solamente le caratteristiche della GPU, che peraltro conoscevamo già (in quanto identiche a quelle della GTX 980 desktop) e i primi modelli di laptop che saranno commercializzati con questa scheda a bordo. Se ti interessa approfondire il discorso, leggi cosa ho scoperto a riguardo navigando in rete; non c'è nulla di confermato, ma per esperienza ci andiamo sempre molto vicino.


AddThis responsive social plugin

Today I want to show You how to reconstruct the AddThis social plugin that can be bought (for 10$/month) on AddThis.com. It's a fancy plugin with really nice effects and real-time statistics of your site's social impact, that's why It costs 10$/month. If You like the graphic of this plugin, want to know ho to re-create and use It on your site this is your way. In this post we only cover the HTML/CSS/JS side of this plugin, if You want some more, please visit AddThis.com.


GTX 980M overclock & benchmark (1a parte)

Dicevamo della povera GTX 860M? Regge l'overclock, vero, ma parlando di prestazione pura? Per me una scheda così non ha senso su un PC da gioco, o con schermo a 1080p. Non ho provato molti giochi, ma già con Besiege (Besiege, non Crysis 3) aveva seri problemi a mantenere un frame rate stabile; ho deciso quindi di upgradare la scheda video e mandare in pensione la 860M. Sto parlando di una scheda video mobile e magari a qualcuno può sfuggire questa cosa: "come diavolo si sostituisce una scheda video ad un portatile??". La risposta è semplice: MXM 3.0b (Mobile PCI Express Module, Wikipedia). Solo se il tuo PC portatile ha una scheda madre dotata di questo standard potrai sostituire la scheda video.


GTX 860M overclock

Sono riuscito a tormentare anche la povera Nvidia GTX 860M! Povera perchè non è di certo la scheda più performante che io abbia avuto, non è un modello di punta e per questo non gode dell'appeal che invece hanno le sorelle maggiori. Per questo motivo non avrei dovuto overclockarla? Assolutamente no. Quello che interessa ad un overclocker è la performance assoluta, ma anche le capacità di overclock del dispositivo, quanta prestazione in percentuale si guadagna dopo l'overclock; è questo quello che conta, almeno per me. Regala una Titan che crasha con solo +100 MHz sul core a qualsiasi Overclocker e te la tira dietro (in realtà non te la tira dietro, ma la rivende, con quello che costa :D). Però il concetto è questo e spero di essere riuscito a trasmettertelo. Il giudizio finale è tutto sommato positivo, considerando l'ASIC di questo esemplare che ho in prova; ti ricordo che sto parlando di una scheda grafica per dispositivi mobili, raffreddata ad aria, con tutti i problemi ed i limiti del caso. La temperatura è la prima cosa da tenere sottocchio per evitare instabilità, per non dire disastri. Ecco qualche informazione in più sulla protagonista di questa sessione di overclock, la GTX 860M in dettaglio:


1 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12